Pie salata di zucca (ricetta vegana)

PicsArt_1421751200781

Chi lo dice che leggerezza in tavola è sinonimo di tristezza? Per me è esattamente il contrario. Un piatto bello e leggero appaga la vista e il palato e non solo: il nostro corpo ci guadagna in salute e il nostro spirito si sentirà sicuramente meno colpevole di aver peccato di gola.

Oggi vi regalo la ricetta di questa meravigliosa pie salata con un ripieno cremoso di zucca speziata, senza burro, senza formaggio e con una brise’ leggerissima preparata con olio extravergine di oliva.

Ingredienti per uno stampo a cerniera da 18cm:

Per la brisè:
-100g di farina 00
-100g di farina di grano duro integrale macinata a pietra
-60g di olio evo
-1 presa di sale
-70g di acqua
-semola di grano duro x stendere l’impasto

Per il ripieno:
-500g di polpa di zucca già pulita
-2 grosse cipolle bianche
-olio evo
-sale pepe
-2 cucchiai di farina 00
-1 bustina di zafferano
-curry, curcuma, cannella a piacere
-rosmarino tritato

Preparazione:

Innanzitutto preparate l’impasto. Mescolate le due farine con il sale, l’olio e l’acqua fino ad ottenere un panetto morbido e compatto. Lasciatelo riposare.

Tagliate a dadini la zucca e cuocetela a vapore. Scolatela dall’acqua in eccesso e asciugatela.
Affettate sottili le cipolle, lasciatele appassire in padella con un filo di olio e un pizzico di sale finché non saranno trasparenti.
In una grossa ciotola mescolate la zucca una volta tiepida con le cipolle. Aggiungete due cucchiai di farina, sale, pepe e le spezie. Mescolate bene e tenete da parte.

Sulla spianatoia spolverata con la semola di grano duro stendete l’impasto. Rivestite lo stampo. Bucherellate il fondo con una forchetta.
Versate la farcia nello stampo, livellate bene.
Adesso decorate la vostra crostata a vostro piacimento.
IMG_20150120_093748

Infornate in forno preriscaldato a 200c per circa 30 minuti.

Sfornate quando sarà ben dorata. Lasciate raffreddare la torta nello stampo, poi sformatela e servite.

IMG_20150120_114541

IMG_20150120_115541

IMG_20150120_114406

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *